X
Back to the top

VIA DA CHIASSO

VIA DA CHIASSO

Se la si guarda da fuori non è molto vivace
Solo binari morti ed immondizia fiscale,
Il riciclaggio è sociale, c’è un uovo anormale
Tira un’aria di merda, non si può respirare
E non usate De André, scrocconi di citazioni
Dai, dal letame, a voi, poi nascono i fiori
No qua stanno appassendo, troppe disillusioni
Apro il cassetto dei sogni e faccio come Baglioni

Via da Chiasso
Vado via da Chiasso

Sono stato a Zurigo e m’hanno dato ‘sto nome:
Cincali minchiaweisch, ritorna nel tuo Cantone
Sono stato a Milano e m’hanno fregato
Svizzerotto, keep calm è il trend del mercato
Sono tornato a casa in questo buco di mondo
Con un pugno di mosche consapevole in fondo
Che ogni angolo è Chiasso e c’è chi prova a salvarsi
Ma accettare un sobborgo presuppone assuefarsi

Ma è la mia Chiasso
Non solo a Chiasso

Ci siamo fatti tedeschi, italiani, svizzeri e zingari
Ci siamo fatti di tutto, per andarcene via da qui
Per ogni cassetto chiuso, c’abbiamo un cassonetto aperto
Siamo lo specchio del luogo comune
Che il peggio non muore, è sempre in circolazione.
E va via da Chiasso

I binari, la tosse
C’è ovunque e comunque Chiasso
Un pugno, le mosche
C’è ovunque e comunque Chiasso
Il letame, un fiore
C’è ovunque e comunque Chiasso
Il peggio non muore
C’è ovunque e comunque Chiasso

© The Vad Vuc 2019