X
Back to the top

PIANO

PIANO

Non ha più senso
Quel peso che davamo a quel toccarci
Siamo fatti di speranze, sogni e sguardi
Ma le stanze vuote tengono distanti
Gli istanti che vorremmo stretti ai petti,
Senti il vento
Guarda il cielo e nota bene ogni
Colore
E nuova
Nuvola
Che corre
Fino al
Limite del sole
Ora respira
Il fermarsi non è errore, ma occasione di godere
Di una calma buona e unica
Che il correre del soldo non ci lascia,
Lascia traccia
Traccia solchi di sorrisi in facce nuove
Con l’unica atomica bomba
Che ticchetta nella testa ed è la luce che risplendi
Quando abbracci chi ti rende un po’ migliore
Come l’aria di una tromba che ti allarga
Il senso del sentirti vivo.

E piano scopriamo che siamo attimi
E non abbiamo che legami saldi quanto i nostri soffi
Che un niente ci mozza in tossi senza sosta
Chi sposta traguardi, chi corre tra sguardi
Chi perde la calma e chi trova di nuovo la forza
Forse è vitale evitare di ricadere in quell’apnea cieca
Che era il buio di ieri
E camminare insieme sulla parte al sole
Della strada.

© The Vad Vuc 2019